Ch 2 Atti

Atti di l'Apòstuli 2

2:1 È quandu si compie u ghjornu di e Penticoste, eranu tutti inseme in u listessu locu.
2:2 è di colpu,, ci vinni un sonu da u celu, comu chidda di un ventu toltu puntò, e si cci inchì la web casa induve si à pusà.
2:3 È ùn ci fece vede a li lingue siparati, comu si di u focu, chì venenu nantu à ogni unu d 'iddi.
2:4 È fùbbenu tutti pieni di lu Spiritu Santu. È si mèssenu à parlà in diverse lingue, cum'è u Spìritu Santu, cunfirìu his eloquence à elli.
2:5 Avà ùn ci eranu i Ghjudei passate in Ghjerusaleme, Pious omi da ogni nazione, chì hè sottu à u celu.
2:6 E quannu happi stu sonu, l 'abitanti cuncorse è fù cunfusu a la menti, picchì ognunu statu à sente à parlà in a so lingua.
2:7 Allora tutti attuniti, è si dumandava, dicendu:: "Eccu!, sò micca tutti issi chì sò lingua Galilea?
2:8 È cumu hè chì avemu tutti li 'ntisi a nostra lingua, in a quale simu stati nati?
2:9 Parti è Medi e Elàmiti, è quelli chì Monacchia Mesoputamia, A Ghjudea è Cappadocia, Nativu è l 'Asia,
2:10 Frìgia è Panfìlia, In Egittu è a parti di a Libia chì sò intornu à Cirènia, è novu arrivi di li Rumani,
2:11 listessa Ghjudei è novu converts, Cumu e 'Àrabbi: avemu li aghju intesu parlà à a nostra propria lingue lu maistusu malfatte di Diu. "
2:12 È eranu tutti culpiti, è si dumandava, dicendu à unu un altru: "Ma chì face issu tempu?"
2:13 Ma autri iddi comu dissi, "Chisti omi sò pienu di vinu novu."
2:14 ma Petru, prisintò cù l 'òndeci, pisendu a so voce, e iddu parrava a iddi: "Men di a Ghjudea, è tutti quelli chì sò passate in Ghjerusaleme, chì sta esse cunnisciutu à voi, è tendi a to 'aricchi a mio parolle.
2:15 Di issi omi ùn sò inebriated, cum'è voi cridiri, di ghjè a terza ora di u ghjornu.
2:16 Ma chistu è ciò chì fù dettu di da u prufeta: Joel:
2:17 'È stu sarà: in l 'ultimi ghjorni, dice u Signore,, I sparghjaraghju fora, da a mio Spìritu, nantu à tutte e carne. È u to figlioli, e to figliole sarà prufitizaranu. È u to giuvintù ti vede una visione, è u to anziani ti sònnii.
2:18 e di sicuru, nantu à u mo l 'omi è donne, servitori in quelli ghjorni, I sparghjaraghju fora da a mio Spìritu, e si ti prufitizaranu.
2:19 È I vi danu meraviglie in lu celu sopra à, è segni nantu à a terra sottu: u sangue è u focu è i vapore di fumu.
2:20 U sole sarà girava in lu bughju è la luna in u sangue, davanti à i maiò, è manifestazione ghjornu di u Signore, arriva.
2:21 È stu sarà: quellu chì sarà invoke u nomu di u Signore saranu salvate '.
2:22 L 'omi di Israel, à sente ste parolle: Cristu u Nazaretta hè un omu chì cunfirmatu da Diu, à mezu à voi, attraverso li miraculi è meraviglie è segni chì Diu, duvuta à ellu in u vostru càmbiu, cum'è voi sapete dinù.
2:23 st'omu, sottu à u pianu difinitivu è prescienza di Diu,, statu mandatu da i mani di u trattamentu, affrittu, è mette à a morte.
2:24 Eppo chì Diu hà risuscitatu ha ruttu la maddalena di Hell, di sicuru ch'ella era impussibile per ellu à esse tenerà da u.
2:25 Per David disse: circa u: 'I videvanu u Signore, sempre in u mio ochji, perchè hè a mio manu diritta, tantu chì ùn pò ssiri spustatu.
2:26 A causa di stu, lu me cori hè pigliati, e mio lingua hè exulted. nc'est, mio carne serà dinù firmamu in spiranza.
2:27 Per voi ùn abbandunà a mio ànima à Hell, nè vi vi permette u vostru Santu à vede curruzzioni.
2:28 Avete fattu cunnosce à mè i modi di vita. Tu vi cumplitamenti à mè chini felicità da a vostra prisenza di '.
2:29 Gianfranco Noble, Mi permette di parlà liberamente à voi circa lu Patriarca David: per ch'ellu passava luntanu è fù intarratu, è u so sipolcru hè cun noi, ancu à stu listessu ghjornu.
2:30 dunque, ch'ellu era un prufeta, per ch'ellu sapia chì Diu avia prumessu un ghjuramentu di u circa i frutti di i so reni, circa l 'unu cu avissi a pusà nantu à u so tronu.
2:31 privistu stu, era di parlà di l 'Lunalettuce di u Cristu. Per ellu fù nè manca daretu in Hell, nè hà a so carne vede curruzzioni.
2:32 stu di Ghjesù, Diu hà risuscitatu dinò, e di sta semu tutti i tistimoni.
2:33 dunque, essa innalzatu a diritta di Diu,, e ad avè ricivutu da u Babbu i Muvrini di u Spiritu Santu, tannicchia sta fora, cum'è voi avà vede è à sente.
2:34 Per David micca cullatu in celu,. Ma ellu stessu dissi: 'U Signore disse à u mio Signore: Posa à a mio diritta,
2:35 finu à ch'e fà i vostri nimici u vostru ponipede '.
2:36 dunque, pò l 'internet, casa di Israel cunnosce più sicuru chì Diu hà fattu stu listessu à Ghjesù, cui vo crucifissu, tramindui Signore e Cristu ".
2:37 Avà quandu ch'elli avìanu intesu ste cose, eranu contrite in core, e iddi rissiru: à Petru è à l 'altru, apostoli: "Cosa ci avemu fà, nòbbili Gianfranco?"
2:38 ma in verità, Petru li disse:: "Fai pinitenze; è esse battezi, ugnunu di voi, in u nome di Ghjesù Cristu, di u pardonu di i vostri piccati. È voi vi ghjunghjerà u donu di u Spìritu Santu,.
2:39 Di l 'Promise hè per voi è per u to figlioli, è per tutti quelli chì sò luntanu: di quale u Signore, u nostru Diu vi sò chjamati ".
2:40 È dopu, cù assai assai altre parolle, pricurava è ch'ellu li ricumandò, dicendu:, "Salvai da sta generazione dépravé".
2:41 dunque, à quelli chì accettatu a so discursi funu battezi. E su tri mila persone eranu aghjuntu à quellu ghjornu.
2:42 Avà ch'elli sò perseveranti in la duttrina di l'Apòstuli, è in a cummunione di u scundizà di u pane, è in i prieri.
2:43 E pi lu scantu sviluppatu in ogni arma. Also, tanti miraculi e signali eranu duvuta a l 'Apòstuli in Ghjerusaleme. E ci fu un gran timore à tutti.
2:44 E poi tutti quelli chì hà cridutu era assemi, è si tinia tutti li cosi a cumuna.
2:45 Iddi èranu vendita e so prupietà è robba, e li dividendu a tutti, cum'è un di li avianu bisognu di.
2:46 Also, cuntinuaru, ghjornu, per esse di una inseme in lu tèmpiu, è di rompe u pane à mezu à la campagna; e si pigghiau a so ospiti cun Exultation è simplicità di core,
2:47 glurificà à Diu, assai, e presa favuri incù tutti i populi. È ogni ghjornu, u Signore, cresce à quelli chì èranu salvate à mezu à elli.