Ch 3 Atti

Atti di l'Apòstuli 3

3:1 Avà Petru è Ghjuvanni si n'andò à u tempiu a lu nonu ora di prighera.
3:2 È un omu, chi era zoppa da lu corpu di a so mamma, fù esse purtatu in. Iddi cci avissi a mittaraghju ogni ghjornu à a porta di u tèmpiu, chì si chjama l 'Bella, tantu ch'ellu pudia dumandà a limòsina da quelli chì intria in u tempiu.
3:3 E sta 'omu, quandu ch'ellu avia vistu à Petru è à Ghjuvanni cuminciava à entre in lu tèmpiu, fù patruna, tantu ca si putissi avìri a limòsina.
3:4 Tandu Petru è Ghjuvanni, girannu fissu, dissi, "Ghjè à noi."
3:5 È lampendu cuntìnua a elli, sperandu ch'ellu pudia riceve qualcosa da li.
3:6 Ma Petru disse:: "Silver è d'oru ùn hè micca a meia. Ma ciò chì aghju, I dà à voi. In u nome di Ghjesù Cristu, u Nazaretta, Arrìzzati, è marchjà. "
3:7 È ellu, presa da a manu diritta, cci pisendu. E subitu Vosi rinfurzari li gammi e li pìadi.
3:8 È saltendu su, iddu c'era e caminava versu. E iddu trasiu cun elli in lu tèmpiu, marche è saltendu è à Diu.
3:9 È tuttu u pòpulu, videndu marchjendu è à Diu.
3:10 È ch'elli ci ricunnisciutu, ch'ellu era u listessu quellu chì fù à pusà per carità à i Bella Nanna di u tempiu. È pieni cun timore è funu à ciò chì era accadutu à u.
3:11 Allora, mentre ch'ellu tinia in a Petru è Ghjuvanni, tuttu lu populu a curriri a li à la Santa Sofia, chì hè chjamata Solomon l', in meraviglia.
3:12 ma Petru, vidennu stu, tantu à u pòpulu: "Men di Israel, per quessa ùn vi dumandassi à issu? O perchè ùn vi taliati à noi, cum'è s'ellu si fussi da a nostra a so forza, o lu putiri chi avemu causatu questu quì à marchjà?
3:13 U Diu d'Abràhamu, è u Diu d'Isaccu, è u Diu di Ghjacobbu!, u Diu di i nostri babbi,, hà glurificatu u so Figliolu Ghjesù, quale tù, diffunnutu, datu e rinnigatu davanti à u visu di Pilatu, Quand'ellu fù dannu dirittu à liberallu.
3:14 Allora vi rinnigatu u Santu è Just One, e ficiru prissioni di un omu chì murderous esse datu à voi.
3:15 cambiatu, era lu autore di vita chì vi mette à a morte, chì Diu hà risuscitatu da i morti, à quale simu tistimoni.
3:16 È da a fede in lu so nomu, st'omu, cui vo avete vistu è cunnosce, hà cunfirmatu u so nomu. È a fede à traversu ellu hà datu issu omu cumpleta salute in l 'ochji di voi tutti.
3:17 è avà, Gianfranco, Sapendu chì vo ùn stu mezu per ignuranza, cum'è u vostru capu dinù fattu.
3:18 Ma in stu modu à Diu hè ghjuntu à cumpiimentu ciò chi si annunziatu capunanzu à a bocca di tutti i prufeti: chì u so Cristu lasciassi.
3:19 dunque, scuntu cca è esse cunverta, tantu chi a to piccati ti pò esse s'asciucau.
3:20 È dopu, quandu u tempu di cunsulazioni vi sò ghjunti da a prisenza di u Signore,, ellu vi manda u One chì fù annunziò à voi, Cristu,
3:21 chì u celu di sicuru ci vole pigli, finu à u tempu di u ritornu di tutti li cosi, chì Diu hà parlatu di da a bocca di i so santi prufeti, da a 'età passatu.
3:22 diffunnutu, Moses disse:: 'Per u Signore, u to Diu, ti suscità un prufeta di voi da a to fratelli, unu cum'è mè; lu stissu ti voi listen to, secondu a tuttu ciò ch'ellu ti parla à voi.
3:23 È stu sarà: tutti l 'anima chì ùn sente di chi prufeta sarà curputi da u populu.
3:24 È tutti i prufeti chì hanu parlatu, da Samuel e rinasce, aghju annunciatu issi ghjorni.
3:25 Vi sò i figlioli di i prufeti, è di u Svidisi chì Diu hà numinatu di i nostri babbi,, disse ad Abràhamu: 'È da u vostru niputi tutti li famigghi di a terra saranu benedette.'
3:26 Diu hà risuscitatu u so figliolu è u mandò prima à voi, a benedica tù, cusì chì ognunu pò fà sè luntanu da a so gattivera. "