Ch 1 Luke

Luke 1

1:1 Since, diffunnutu, many have attempted to set in order a narrative of the things that have been completed among us,
1:2 just as they have been handed on to those of us who from the beginning saw the same and were ministers of the word,
1:3 so it seemed good to me also, having diligently followed everything from the beginning, to write to you, in una manera spiicalli, most excellent Theophilus,
1:4 so that you might know the truthfulness of those words by which you have been instructed.
1:5 C'era, in i tempi d'Erodu, rè di a Ghjudea,, ci era un sacrificadore, chjamatu Zaccāria, di i sizzioni di Àbia, è a so moglia era di e figliole d'Arone, è u so nomu era Elizabeth.
1:6 Avà ch'elli èranu tutti dui ghjusti voltu à Diu, progressing in tutti i cumandamenti è i justifications di u Signore, senza sb.
1:7 È ch'elli avianu nuddu figghiu, perchè chì Lisabetta era sterile;, è tramindui avianu addivintatu avanzata in anni,.
1:8 Allora si hè accadutu chì, Quand'ellu fù esircizziu di l 'sacrificadori voltu à Diu, in l 'ordine di u so rùbbrica,
1:9 secondu a tradizione di i sacrificadori, l 'assai cariu accussì ca iddu avissi offre u prufume, intrendu in lu tèmpiu di u Signore,.
1:10 È u web folla di u pòpulu era fora, à l 'ora di u prufume.
1:11 Poi ci fece vede à ellu un ànghjulu di u Signore,, si tense dirittu di l 'altare di i prufumi.
1:12 È nantu à u postu, Zachària, fù ostaculatu, e pi lu scantu lampò nantu à u.
1:13 Ma l 'Angel li disse:: "Ùn àbbia paura, Zachària, di a to prichera hè stata intesa, è u to mōglia Lisabetta ti darà un figliolu à voi. E tu ti chiami a so nomu Giuvanni.
1:14 È ci sarà la cuntintizza e Exultation per voi, e tanti vi aligria in lu so pàtria.
1:15 Per ellu sarà maiò à l 'ochji di u Signore,, è ùn vi nè vinu nè liquore forte, è ch'ellu sarà pienu di u Spìritu Santu,, ancu da a lu corpu di a so mamma.
1:16 Eppo vi cunvertisce parechji di i figlioli d'Israele turnaranu à u Signore, u so Diu.
1:17 È ch'ellu hà da andà davanti à ellu incù u spiritu è ​​a putenza di Elia, tantu ca si pò fà u cori di u babbi à i figlioli, e lu incredulous a prudenza di u ghjustu, accussì comu pi festeggiari di u Signore, un populu di tennis ".
1:18 E Zaccāria disse à l 'Anghjulu: "Comu pò I cunnosce stu? Per sugnu anziana, e me moglia hè vechja. "
1:19 È in risposta, u Angel li disse:: "Sò Gabriellu, chi tengu davanti à Diu,, è aghju statu mandatu pè parlatti, a voi, è à publicà sti cosi à voi.
1:20 Ed eccu, sarè mutu, è incapaci di parlà, sinu à u ghjornu in u chì sse cose sarà, perchè tù ùn hanu cridutu mio parolle, chì hà da esse à cumpienda in lu so tempu. "
1:21 È u pōpulu aspittava à Zaccāria. È si dumandava perchè li fochi parò in lu tèmpiu.
1:22 Allora, Quand'ellu iscì, ch'ellu era impussibile di parlà à elli. È capinu ch'ellu avia avutu una visione in lu tčmpiu. È ch'ellu fù facennu signali a li, Innò, ma stete mutu.
1:23 E lu successu chì, dopu à u ghjornu di u so ufficiu eranu stallazione, si n'andò in a so casa.
1:24 Allora, dopu à quelli tempi, a so mōglia, firmò incinta, e idda piattò per cinque mesi, dicendu::
1:25 "Per u Signore, fattu sta per mè, in u tempu, quannu dicisi di livaricci mio vituperiu à mezu à l'omi. "
1:26 Allora, in lu so sestu mese, u Angel Gabriellu fù mandatu da Diu,, à una cità di a Galilea, chjamata Nazaretta,,
1:27 à una vèrgine fidanzata à un omu chì i so nome era Ghjiseppu, di la casa di David; è u nome di u so virginità hè Santa Maria.
1:28 È nantu à u custatu, u Angel disse à i so: "Ti salutu, piena di grazia. U Signore hè cun voi. Beati voi à mezu à e donne. "
1:29 È quandu ella avia intesu stu, ch'ella fù disturbatu da a so parolle, è hà cunsideratu chi tipu di salutu stu pudia esse.
1:30 E lu Angel disse à i so: "Ùn àbbia paura, Santa Maria, per voi aghju trovu gràzia à Diu.
1:31 eccu, vi sarà incinta, in u vostru senu hè benedettu, e tu ti darà un figliolu, e tu ti chiami a so nomu: Gesu.
1:32 Sarà maiò, è ch'ellu sarà chjamatu Figliolu di l'Altìssimu, è u Signore Diu li darà u tronu di Davide u so babbu:. Eppo vi maestre in a casa di Ghjacobbu, per eternità.
1:33 È u so regnu di u nemicu fini. "
1:34 Allora Maria disse à l 'Anghjulu, "Cumu sarà issu esse fattu, dipoi I nun lu sacciu 'omu?"
1:35 È in risposta, u Angel disse à i so: "U Spiritu Santu vi passà nantu à voi, è u putere di u Altìssimu ti cuprarà di voi. È per via di sta dinù, Santa Maria di quellu chì hà da esse nati di voi sarà chjamatu Figliolu di Diu.
1:36 Ed eccu, u to cucinu Elizabeth hà idda puru anch'ella un figliolu, in la so vichjàia. E issu hè u sestu mese di a so chì hè chjamata sterile.
1:37 Per ùn parolla sarà impussibile cun Diu. "
1:38 Allora Maria disse:: "Eccu!, Sò a serva di u Signore,. Chì si pò fà à mè, secondu a to parolla. "E la Angel partutu da a so.
1:39 È in quelli ghjorni, Santa Maria, svighjatu, ricatu prestu in e muntagne, à una cità di Ghjuda,.
1:40 E idda intrì in la casa di Zachària, è hà accumpagnatu Elizabeth.
1:41 E lu successu chì, comu Elizabeth intesu u salutu di Santa Maria, i cherubini, trasaltò in lu so senu, è chì Lisabetta era pienu di u Spìritu Santu,.
1:42 E idda gridava incù una voce alta è disse:: "Beati voi à mezu à e donne, e binidittu è lu fruttu di u vostru senu hè benedettu.
1:43 È cumu ùn stu mente à mè, tantu chi a mamma di u mio Signore vinissi à mè?
1:44 Perchè eccu, cum'è a voce di a to salutazione di u zitellu, i cherubini in lu mio senu affacciannusi di gioia.
1:45 È beatu tù chi crideva, di e cose chì si dicìanu à voi da u Signore sarà usassi ".
1:46 Maria disse:: "I mo ànima magnifies u Signore,.
1:47 È u mio spiritu santannu di cuntintizza in Diu, u mio Sarvaturi.
1:48 Per ch'ellu ha taliari cu favuri u Megliu di a so serva. Perchè eccu, da issu tempu, tutte e generazione mi chiamu benedettu.
1:49 Per quellu chì hè maiò hà fattu ciò chì per mè, è santu hè u so nomu.
1:50 È a so misericordia, è da generazione à generazione di quelli chì teme.
1:51 Hà duvuta malfatte putenti cù u so bracciu. Iddu hè sparnucciatu la tamanta in lu scopi di u so core.
1:52 Hà lu figghiu di lu putenti da a so sede, è ch'ellu hà innalzatu u gratu.
1:53 Hà pienu i famiti, e lu riccu ci hà mandatu à viotu.
1:54 Hà fattu u so servitore, Israel, si scorda di a so misericordia,
1:55 cum'è parlava di i nostri babbi,: ad Abràhamu è a so discindenza per sempre. "
1:56 Allora Maria stete cù i so per circa trè mesi. E idda riturnò a la so casa,.
1:57 Avà u tempu di Elizabeth à dà a nascita ghjuntu, è hà fattu nasciri un figliolu.
1:58 È i so vicini e parenti intesu chì u Signore avia fattu schjattà a so misericòrdia cù i so, e accussì si so congratulated.
1:59 E lu successu chì, nant'à l 'uttavu ghjornu, Arrivati ​​a circuncì lu picciottu, e si lu chiamava pi nomu di u so babbu:, Zachària.
1:60 È in risposta, A so mamma li disse: "Innò. inveci, ch'ellu sarà chjamatu Ghjuvanni ".
1:61 E iddi rissiru: à u so, "Ma ùn ci hè nimu à mezu à i vostri parenti chì hè chjamata da ddu nomu."
1:62 Allora fece segnu di u so babbu:, cum'è à ciò ch'ellu ci vulia à esse chjamatu.
1:63 È li dumandonu à scrive scrivennu, iddu scrissi, dicendu:: "U so nomu hè Ghjuvanni." È tutti fùbbenu.
1:64 Allora, subitu, a so bocca s'aprì, è a so lingua, pianu, e iddu parrava, benedizzione à Diu.
1:65 E pi lu scantu cascò nantu à tutti i so vicini. È tutti sti palori foru acciati cunnisciuta da tutti i muntagne di a Ghjudea.
1:66 È tutti quelli chì ntisi si ferà it up in lu so core, dicendu:: "Cosa ne pensate stu picciottu sarà?"E veru,, a manu di u Signore era cun ellu,.
1:67 È u so babbu, era pienu di u Spìritu Santu,. Eppo profettant, dicendu::
1:68 "Benedettu sia u Signore, Diu di Israel. Per ch'ellu hà visitatu è hà mostri a liberazione di u so pòpulu.
1:69 È ch'ellu hà risuscitatu un cornu di a salvezza di noi, in a casa di Davìdiu, u so servitore,
1:70 cum'è si parrava da a bocca di u so prufeti santu, chì sò da impremenu passatu:
1:71 a salvezza di i nostri nimici, è da la manu di tutti quelli chì ci vòlenu,
1:72 à rializà a so misericòrdia cù i nostri babbi,, è a chjama à menti i so santi Svidisi,
1:73 u ghjuramentu, chì hà ghjuratu a Abraham, u nostru babbu, ca iddu avissi suppulu di noi,
1:74 cusì, avè stata liberata da i mani di i nostri nimici, noi pò serviri ellu senza timore,
1:75 in santità e in giustizia, davanti ad ellu, longu tutti i nostri ghjorni.
1:76 È tù, zitellu, sarà chjamatu u prufeta di l'Altìssimu. Per voi vi voltu à a fàccia di u Signore,: à appruntà u so modu,
1:77 dà à a cunniscenza di a salvezza di u so pòpulu di u pardonu di i so piccati,,
1:78 à u core di u so misericòrdia di u nostru Diu,, da chì, falà da u altu, ch'ellu ci hà visitatu,
1:79 à suciale à quelli chì posa in la bughjura, è a l 'ombra di a morte, è à dilli i nostri pedi, in la strada di a pace. "
1:80 È u zitellu criscia, e iddu si furtificava in spiritu. È ch'ellu era à u desertu, sinu à u ghjornu di u so Manifestation à Israel.