Ch 16 Luke

Luke 16

16:1 Eppo dinù disse à i so discìpuli: "Un omu hè ricchi, è avia una Erodu di u so duminiu di. È questu quì, fu accusatu a iddu di aviri cchiù annintra a so bè.
16:2 È ch'ellu chjamò è li disse:: 'Cosa hè stu chi sentu circa tù? Dà un contu di a vostra bursarship. Per voi pò più esse mio Erodu '.
16:3 E lu Erodu dittu ellu stessu: 'Cosa ti fazzu? Di u mio signore hè ripiglià u bursarship luntanu da mè. I nun sugnu abbastanza forte a scavari. Sugnu troppu di falli a raccumannarisi.
16:4 I sapè ciò chì ti fà cusì chì, quandu aghju statu cacciatu da u bursarship, si pò riceve à mè in a so casa.
16:5 e accussi, chiacchiari inseme ogni unu di i dibitori di u so patrone, Ghjesù disse à i primi, 'Quantu ti devi mio signore?'
16:6 So li disse:, 'Centu Vasi di ogghiu.' Eppo li disse:, 'Take a vostra fattura, è prestu, pusà è scrivi cinquanta.
16:7 Next, Ghjesù disse à un altru, 'In verità, how much do you primuri?'È li disse:, 'Centu misure di u granu. Quellu li disse:, 'Take a vostra libri fiche, è scrivi ottanta. '
16:8 È i signori ludà u Erodu iniquitous, à chì avia agitu prudently. Per i figlioli di stu sèculu sò più prudenti incù e so generazioni chè sò i figlioli di luce.
16:9 E accussi vi dicu à voi, fari 'amichi di te usu Mammon iniquitous, cusì, quandu voi vi aghju passatu luntanu, si pò riceve in li tende a vita.
16:10 Quellu chì hè fidu à ciò chì hè chjucu, hè dinù fidu à ciò chì hè più grande. È quellu chì hè trattamentu in ciò chì hè picculu, hè ancu inghjusti à ciò chì hè più grande.
16:11 So dunque, s'è ùn ti sò statu fidu incù Mammon iniquitous, chì vi speru vi cù ciò chì hè vera?
16:12 È s'è vo ùn sò statu fidu cù ciò chì appartene à un altru, ca vi dugnu ciò hè a toia?
16:13 No servu hè capaci à dà dui signori. Per sia ellu vi noia u unu e 'amuri lu lucca, o ch'ellu vi mpinci à l 'unu è disprezzanu i lucca. Tù ùn pò serve à Diu, è Mammon ".
16:14 But the Pharisees, who were greedy, were listening to all these things. And they ridiculed him.
16:15 È li disse:: “You are the ones who justify yourselves in the sight of men. But God knows your hearts. For what is lifted up by men is an abomination in the sight of God.
16:16 The law and the prophets were until John. Since then, the kingdom of God is being evangelized, and everyone acts with violence toward it.
16:17 But it is easier for heaven and earth to pass away, than for one dot of the law to fall away.
16:18 Everyone who divorces his wife and marries another commits adultery. And whoever marries her who has been divorced by her husband commits adultery.
16:19 Un omu hè ricchi, è ch'ellu avia un vistimentu in viola, è in linu. Eppo feasted vistimenti ogni ghjornu.
16:20 E ci fu un certu pezzente, chjamatu à Làzaru, chì ripone a so 'porta, cupertu cu piache,
16:21 liberà a esse pienu di i pistìcciuli chì eranu à lampassi da a tola l'omu ricchi. Ma nimu dete à u. E ancu i cani ghjunse è liccò piache.
16:22 Allora si hè accadutu chi lu pezzente muriu, è ch'ellu fù purtatu da u Angels in lu senu di Abraham. Avà l 'omu ricchi ancu mortu, è ch'ellu fù entombed in Hell.
16:23 Poi mittennusi i so ochji, mentre ch'ellu era in li turmenti, vitti Abraham luntanu, è à Làzaru in lu so senu.
16:24 È briunendu, dissi: Babbu Abràhamu, piglià pietà nantu à mè è mandà à Làzaru, tantu ca iddu ciotti in la punta di u so ditu in 'acqua di ricaricà mio lingua. Per Je cherche turturati in stu focu.
16:25 È Abràhamu li disse:: 'Figliolu, rammentu chì vo ricevutu mègliu in a vostra vita, è in regina, Làzaru ricevutu e cose goffe. Ma avà ci hè in preghiera, e criu vi sò viria.
16:26 E sparti tuttu stu, trà noi è voi hè stata impiantata una gran ravage, affinchì quelli chì pudia vulete passà da quì à voi ùn sò in gradu, nè pò omu passà da culà à qui '.
16:27 È li disse:: 'Allura, babbu, I precu voi à u manda à a casa di u mo babbu, di I me cinque fratelli,
16:28 tantu ca si pò certificà à elli, per paura ch'elli dinù vene in stu locu di turmenti.
16:29 È Abràhamu li disse:: Hanu à Mosè è i prufeti. Chì li sente à elli.
16:30 So li disse:: 'Innò, babbu Abràhamu. Ma s'è qualchissia era pi jiri a li da i morti, si avissi scuntu cca. '
16:31 Ma li disse:: S'elli ùn sente à Mosè è i prufeti, nè vi si crede ancu s'è calchissia hè dinù da i morti. "