Ch 9 Mark

Mark 9

9:1 And after six days, Jesus took with him Peter, è James, and John; and he led them separately to a lofty mountain alone; and he was transfigured before them.
9:2 È u so sevrage addivintò Radiant è tantìssimu hè biancu cum'è neve,, cù un tali lustru comu nuddu cchiù forti nantu a terra hè capaci à accord.
9:3 È ùn ci fece vede a li Elia cun Mosè; e si di parlà cù Ghjesù.
9:4 È in risposta, Petru li disse à Ghjesù: "Master, ghjè bè per noi per esse quì. È cusì femu trè tende, unu di voi, è unu di Mosè, è unu di Elia ".
9:5 Per ellu ùn sapete ciò ch'ellu dicia. Per ch'elli eranu È da lu scantu.
9:6 È ci era una nuvola li overshadowing. È una voce fece sente da u nulu, dicendu:: "Ghjè u mo Figliolu più amatu. Sente à ellu. "
9:7 e subitu, girannusi, ch'elli ùn anu vistu à qualchissia, francu Cristu sulu cu li.
9:8 È mentre ch'elli èranu falà da a muntagna, Ghjesù li urdinatu micca a cuntari a qualchidunu ciò ch'elli avìanu vistu, finu a dopu à u Figliolu di l'omu vi sò rinvivitu da i morti.
9:9 E si cuntinuanu a parolla à elli, basendusi nant'à circa ciò ", dopu ch'ellu vi sò santu da i morti" ntenni.
9:10 È ch'elli ci dumanda, dicendu:: "Allura picchì nun i Farisei è i scribi, dì chì Elia devi ghjunghja a prima?"
9:11 È in risposta, Ghjesù li disse:: "Elia, when he will arrive first, shall restore all things. And in the manner that it has been written about the Son of man, so must he suffer many things and be condemned.
9:12 Ma vi dicu à voi, that Elijah also has arrived, (and they have done to him whatever they wanted) just as it has been written about him.”
9:13 And approaching his disciples, he saw a great crowd surrounding them, and the scribes were arguing with them.
9:14 È prestu tuttu u pòpulu, vidennu di Ghjesù, era u spaventu è un colpu cù timore, e nivicari à ellu, u salutò.
9:15 E li dumanda:, "Cosa ci vo basendusi nant'à circa à mezu à voi?"
9:16 È unu di l 'fudda emi da dicendu:: "Maestru, Aghju purtatu à voi u mo figliolu, chì hà un spiritu mutu.
9:17 È pè lu pigghia pussessu di l ', si cci jetta falà, è face sciumià è gnashes cù i so denti, è si ne diventa scunsapevoli. È I dumandatu u to discìpuli di attaque u fora, e si nun ".
9:18 È li risponde, dissi: "Generazioni incrèdula O, quantu longa deve I esse cun voi? Sin'à quandu ti voi I suppurtà? cci purtà à mè ".
9:19 Allora u purtonu. E quannu iddu avia vistu, Di colpu u spiritu ellu ostaculatu. È jittatu 'nterra, si girò versu riitendu.
9:20 Eppo dumanda u so babbu:, "Sin'à quandu hà issu statu ricurrenza à ellu?"Ma, disse: "Da naive.
9:21 E spissu si cci casts in u focu, o in acqua,, in ordine di lampà u. Ma s'è vo sò in gradu di fà qualcosa à, aiutani è piglià pietà di noi. "
9:22 Ma Ghjesù li disse:, "Sè vo sò capaci à crede: tutti i cosi sò pussibuli per quellu chì crede. "
9:23 E subitu u babbu di u zitellu, gridannu cu lacrimi, dissi: "I fari cridiri, Lord. Aiutu mio unbelief. "
9:24 È quandu Ghjesù, videndu a folla rush nsemmula, si ammunitu u spiritu malignu, dicendu à u, "Surdu è spiritu mutu, tu I ubligalli, lassarlu; è ùn entre in u cchiù. "
9:25 È briunendu, e scuzzulèndulu cun assai, si n'andò da u. E addivintau cum'è quellu chì hè mortu, tantu chi tanti rissi, "Si hè mortu."
9:26 ma Ghjesù, presa ellu da a manu, ellu pisendu. E si susiu.
9:27 È quandu era intrutu in a casa, i so discìpuli li dumanda nimu, "Picchì stati noi impussibile à scaccià u fora?"
9:28 È li disse:, "Stu tipu hè pussutu esse cacciati da nenti tranni preghiera e dighjuni."
9:29 E mittennu fora da a ci, si passava à traversu a Galilea,. E iddu cci pruponemu chi nimu cunnosce circa lu.
9:30 Eppo insignati i so discìpuli, è li disse:, "Per u Figliolu di l'omu serà messu in e mani di l'omi, e si cci ammazzamu, è avè statu tombu, u terzu ghjornu ch'ellu si sùsinu di novu. "
9:31 Ma ch'elli ùn capisce a parolla. È si era paura à ragiunà u.
9:32 E si n'andonu à Cafarnau. È, quand'elli eranu in la casa,, li dumanda:, "Cosa ci vo discussioni nantu à u modu?"
9:33 Ma eranu mutu. per quessa, in strada, avìanu liticonu tra d 'iddi comu a cui d' iddi era più grande.
9:34 È à pusà davanti, chjamò i dòdeci, è li disse:, "Sì qualchissia vole à esse a prima, Sarà l 'urtimu di tuttu è u ministru di tutti ".
9:35 È piglià un zitellu, cci misi in mezu à i so. E quannu iddu avia accittata, Ghjesù li disse::
9:36 "Quellu chì riceve unu tali zitellu in u mo nome, mi ricevi. È quellu chì mi ricevi, ùn riceve à mè, ma quellu chì m'hà mandatu. "
9:37 John emi à ellu da dicendu:, "Maestru, avemu vistu un omu chì scàccia i dimònii in u vostru nomu; ch'ellu ùn seguità à noi, è cusì noi ci interdetta. "
9:38 Ghjesù rispose:: "Ùn ci Nun drammaturgu. Per ùn ci hè nimu chì pò agisce cù virtù in u mio nome, è prestu di parlà male di mè.
9:39 Per quellu chì ùn hè micca contru à voi hè per voi.
9:40 per quellu chì, in u mo nome, vi dugnu 'na tazza d'acqua à beie, perchè tù si scrivenu à u Cristu: Amen a vi dicu à voi, ch'ellu ùn pirdarà u so ricumpensa.
9:41 And whoever will have scandalized one of these little ones who believe in me: it would be better for him if a great millstone were placed around his neck and he were thrown into the sea.
9:42 And if your hand causes you to sin, cut it off: it is better for you to enter into life disabled, than having two hands to go into Hell, into the unquenchable fire,
9:43 where their worm does not die, and the fire is not extinguished.
9:44 But if your foot causes you to sin, chop it off: it is better for you to enter into eternal life lame, than having two feet to be cast into the Hell of unquenchable fire,
9:45 where their worm does not die, and the fire is not extinguished.
9:46 But if your eye causes you to sin, pluck it out: it is better for you to enter into the kingdom of God with one eye, than having two eyes to be cast into the Hell of fire,
9:47 where their worm does not die, and the fire is not extinguished.
9:48 For all shall be salted with fire, and every victim shall be salted with salt.
9:49 Salt is good: but if the salt has become bland, with what will you season it? Have salt in yourselves, and have peace among yourselves.”