Ch 2 Matthew

Matthew 2

2:1 e accussi, quandu Ghjesù avia nasciutu in Betleeme di Ghjuda, in u tempu di rè Erodu, eccu, Magi da l 'est ghjuntu in Ghjerusaleme,
2:2 dicendu:: "Induva hè quellu chì hè natu, rè di i Ghjudei? Per avemu vistu a so stella in Oriente, è avemu vinutu à inchina ellu. "
2:3 Avà, rè Erodu, sintennu stu, fù ostaculatu, è tuttu Ghjerusalemme cun ellu.
2:4 E vedere nsemmula tutti i capi di i sacrificadori, è i scribi di u pòpulu,, si cunsultò cun elli, cum'è à induve si pò nati u Cristu.
2:5 Allora li disse:: "In Betlemme di a Ghjudea. Per cusì hè statu scrittu da u prufeta::
2:6 'È tù, Betlemme, u paese di Ghjuda, sò da Innò, almenu à mezu à i capi di Ghjuda. Per da tù ti ne vanu u capu chì ti guida mio pòpulu. ' "
2:7 Allora Erodu, tranquillamenti chiacchiari i Magi, cun amparatu da li u tempu quandu i stelle affaccatu à elli.
2:8 E li mannava in Betlemme, dissi: "Vai è cun dumandu custioni circa la picciottu. È quandu voi ci aghju trovu, dinunziari daretu à mè, cusì chì I, troppu, pò vene è inchina. "
2:9 E quand'elli avianu intesu u rè, si n'andò. Ed eccu, a stella ch'elli avìanu vistu in Oriente camminava davanti ad elli, ancu, finu, a chjusa, si c'era sempre sopra à u locu induve u zitellu hè.
2:10 Allora, vidennu la stella, fùbbenu ella da un assai preju.
2:11 E trasutu ni la casa, si trova u zitellu cù a so mamma Maria. e accussi, caduta prostrate, ch'elli ci curato. È crea i so tesori, ch'elli ci uffriu doni: d 'oru, franchincenzu, e mirra.
2:12 È avè ricevutu una risposta in sonnu ch'elli ùn deve vultà à Erodu, si vultò da un antru modu d'i so lochi.
2:13 E doppu avìanu partutu luntanu, eccu, un ànghjulu di u Signore apparse in sònniu à Ghjiseppu, dicendu:: "Rise su, è piglià lu picciottu è a so mamma, è fughji in Egittu. È stà ci finu à ch'e dicu. Per lu ne sarà chì Erodu circarà u zitellu à fallu more. "
2:14 E pigghiavanu su, Pigliò u carusu è a so mamma, notte, è si ritirò in Egittu.
2:15 E iddu arristau ddà, sinu à a morte di Erode, in ordine di rializzari ciò chì fù dettu da u Signore, per mezu di u prufeta, dicendu:: "Lamentu di l 'Egittu, I chjamati u mo figliolu ".
2:16 Allora Erodu, videndu ch'ellu era statu acqua da u Magi, hè assai arraggiatu. E accussi li mandò à tumbà tutti i cumpagni chì èranu in Betlemme, è in tutti i so cunfini, da a dui anni di età è sottu, secondu u tempu chi iddu avia amparatu da dumandonu i Magi.
2:17 Allora ciò chì era statu dettu à u prufeta: Jeremiah fù cumpiimentu, dicendu::
2:18 "A voce hè stata intesa in Ramah, gran pienti è dispiratu: Rachel briona di i so figlioli. E idda nun si voli esse in preghiera, perchè ch'elli ùn più era ".
2:19 Allora, quandu Erodu, avia passatu luntanu, eccu, un ànghjulu di u Signore apparse in sònniu à Ghjiseppu in Egittu,
2:20 dicendu:: "Rise su, è piglià lu picciottu è a so mamma, è vai in lu paese d'Israele,. Per quelli chì circonu à a vita di u zitellu aghju passatu luntanu ".
2:21 E svighjatu, Pigliò u carusu è a so mamma, è andò in lu paese d'Israele,.
2:22 Allora, sintennu chi Archelaus, rignò à a Ghjudea, in locu di u so babbu Erodu, ch'ellu era paura à andà ci. È, divinamente avertiti in sònniu, iddu si ritirò in parti di a Galilea,.
2:23 è chjusa, ch'ellu campava in una cità chì si chjama Nazareth, in ordine di rializzari ciò chì era statu dettu à i prufeti: "Perchè ch'ellu sarà chjamatu un Nazaretta."