Ch 13 Luke

Luke 13

13:1 E c'erano presenti, in quel momento, alcuni che sono stati riferire circa quei Galilei,, il cui sangue Pilato mescolato con i loro sacrifici.
13:2 E la risposta, Egli disse loro:: "Pensi che quei Galilei devono aver peccato più di tutti i Galilei, perché hanno sofferto così tanto?
13:3 No, Ti dico. Ma se non vi convertirete, perirete tutti allo stesso modo.
13:4 E quei diciotto sui quali la torre di Siloe cadde e li uccisero, pensi che anche loro erano trasgressori più grandi di tutti gli uomini che vivono a Gerusalemme?
13:5 No, Ti dico. Ma se non si pentono, perirete tutti allo stesso modo. "
13:6 E ha anche raccontato questa parabola: "Un tale aveva un fico, che è stato piantato nella vigna. E venne a cercarvi frutti su di esso, ma ha trovato nessuno.
13:7 Poi disse al coltivatore della vigna: 'Ecco, per questi tre anni sono venuto a cercare frutti su questo fico, e ho trovato nessuno. Dunque, tagliare verso il basso. Per perché dovrebbe anche occupare la terra?'
13:8 Ma in risposta, gli disse:: 'Signore, lascia che sia per quest'anno anche, durante i quali io scavare intorno e aggiungere fertilizzante.
13:9 E, davvero, dovrebbe dare i suoi frutti. Ma se non, in futuro, avrai taglierai. '"
13:10 Now he was teaching in their synagogue on the Sabbaths.
13:11 Ed ecco, there was a woman who had a spirit of infirmity for eighteen years. And she was bent over; and she was unable to look upwards at all.
13:12 And when Jesus saw her, he called her to himself, and he said to her, "Donna, you are released from your infirmity.”
13:13 And he laid his hands upon her, and immediately she was straightened, and she glorified God.
13:14 Poi, di conseguenza, the ruler of the synagogue became angry that Jesus had cured on the Sabbath, and he said to the crowd: “There are six days on which you ought to work. Dunque, come and be cured on those, and not on the day of the Sabbath.”
13:15 Then the Lord said to him in response: “You hypocrites! Does not each one of you, on the Sabbath, release his ox or donkey from the stall, and lead it to water?
13:16 Allora, should not this daughter of Abraham, whom Satan has bound for lo these eighteen years, be released from this restraint on the day of the Sabbath?"
13:17 And as he was saying these things, all his adversaries were ashamed. And all the people rejoiced in everything that was being done gloriously by him.
13:18 E così ha detto: "Per quello che è il regno di Dio simile, e fino a che cifra devo confrontarlo?
13:19 E 'come un granello di senape, che un uomo ha preso e gettato nel suo giardino. Ed è cresciuto, ed è diventato un grande albero, e gli uccelli del cielo riposavano i suoi rami ».
13:20 E ancora, lui disse: "Per quello che figura posso paragonare il regno di Dio?
13:21 E 'simile al lievito, che una donna ha preso e impastato con tre misure di farina di grano bene, fino a quando non è stato interamente lievitata. "
13:22 E lui era in viaggio attraverso le città e paesi, insegnando e facendo cammino verso Gerusalemme.
13:23 E qualcuno gli disse:, "Signore, Sono pochi quelli che si salvano?"Ma egli disse loro::
13:24 "Sforzatevi di entrare per la porta stretta. Per molti, Ti dico, cercheranno di entrarvi, ma non essere in grado.
13:25 Poi, quando il padre della famiglia sono entrati e chiudere la porta, si inizierà a stare fuori e bussare alla porta, detto, 'Signore, aprire a noi. 'E in risposta, dirà a voi, 'Non so di dove siete.'
13:26 Poi si inizierà a dire, 'Abbiamo mangiato e bevuto in tua presenza, e tu hai insegnato nelle nostre piazze '.
13:27 E dirà a voi: 'Non so dove sei da. Allontanatevi da me, voi tutti operatori d'iniquità!'
13:28 In quel luogo, là sarà pianto e stridore di denti, quando vedrete Abramo, e Isaac, e Jacob, e tutti i profeti, nel regno di Dio, ma siete voi espulso fuori.
13:29 E arriveranno da est, e l'Occidente, e il Nord, e il Sud; e si siederanno a mensa nel regno di Dio.
13:30 Ed ecco, coloro che sono ultimi saranno i primi, e quelli che sono primi saranno ultimi ".
13:31 Lo stesso giorno, alcuni dei farisei si avvicinarono, dicendogli: "Partenza, e andare via da qui. Perché Erode vuole ucciderti. "
13:32 Ed egli disse loro:: "Andate a dire a quella volpe: 'Ecco, Io scaccio i demòni e compio guarigioni, oggi e domani. E il terzo giorno raggiungo la fine '.
13:33 Ancora veramente, è necessario per me a piedi oggi e domani e il giorno seguente. Per non cade a un profeta a perire oltre Gerusalemme.
13:34 Gerusalemme, Gerusalemme! Uccidi i profeti, e coloro che sono in pietra inviato. Quotidiano, Ho voluto raccogliere i tuoi figli, alla maniera di un uccello con il suo nido sotto le ali, ma non erano disposti!
13:35 Ecco, la vostra casa sarà lasciata deserta per voi. Ma io vi dico:, che non potrai vedere me, fino a quando accade che si dice: 'Benedetto colui che è arrivato nel nome del Signore.' "