Ch 15 Luke

Luke 15

15:1 Ora pubblicani e peccatori si avvicinavano a lui, in modo che essi possano ascoltarlo.
15:2 E i farisei e gli scribi mormoravano, detto, "Questo accetta i peccatori e mangia con loro."
15:3 E disse loro questa parabola, detto:
15:4 "Chi di voi, che ha cento pecore, e se avrà perso uno di loro, Non avrebbe lasciato le novantanove nel deserto e va dietro a colui che aveva perso, finché non la ritrova?
15:5 E quando l'ha trovato, egli pone sulle spalle, gioia.
15:6 E il ritorno a casa, chiama gli amici ei vicini, dicendo loro: 'Mi Congratulo! Poiché ho trovato la mia pecora, che era stato perso '.
15:7 Io vi dico, che ci sarà molto di più gioia in cielo per un peccatore convertito,, che delle novantanove giusti, che non hanno bisogno di pentirsi.
15:8 O quale donna, avendo dieci dracme, se lei avrà perso una dracma, non sarebbe accendere una candela, e spazza la casa, e diligentemente cercare finché non la ritrova?
15:9 E quando lei ha trovato, chiama le amiche e le vicine, detto: 'Rallegratevi con me! Perché ho ritrovato la dramma, che avevo perduta '.
15:10 Allora io dico a voi, ci sarà gioia davanti agli angeli di Dio per un solo peccatore che anche è pentito. "
15:11 Ed egli rispose:: «Un uomo aveva due figli.
15:12 E il più giovane di loro disse al padre, 'Padre, dammi la parte del patrimonio che andrebbe a me. 'Ed egli divise la tenuta tra di loro.
15:13 E dopo non molti giorni, il figlio più giovane, raccogliendo tutto insieme, partire per un lungo viaggio in una regione lontana. E lì, ha dissipato la sua sostanza, vivere nel lusso.
15:14 E dopo aver consumato tutto, una grande carestia si è verificato in quella regione, ed egli cominciò a trovarsi nel bisogno.
15:15 Ed egli andò e allegata se stesso per uno degli abitanti di quella regione. E lo rimandò alla sua fattoria, al fine di alimentare la suina.
15:16 E voleva riempire il suo ventre con le briciole che mangiavano i porci. Ma nessuno avrebbe dato a lui.
15:17 E tornando ai suoi sensi, lui disse: 'Mani Quanti salariati in casa di mio padre hanno pane in abbondanza, mentre io qui muoio di fame!
15:18 Mi si alzeranno e andrò da mio padre, e dirò a lui: Padre, Ho peccato contro il Cielo e contro di te.
15:19 Io non sono degno di essere chiamato tuo figlio. Fammi uno dei tuoi garzoni '.
15:20 E che sale, andò a suo padre. Ma mentre era ancora a distanza, suo padre lo vide, e fu mosso a compassione, e correndo verso di lui, cadde sul suo collo e lo baciò.
15:21 E il figlio gli disse:: 'Padre, Ho peccato contro il Cielo e contro di te. Ora io non sono degno di essere chiamato tuo figlio '.
15:22 Ma il padre disse ai suoi servi:: 'Velocemente! Tira fuori il vestito più bello, e lo vestire con esso. E mettere un anello al dito ei calzari ai piedi.
15:23 E portare il vitello grasso qui, e ucciderlo. E fateci mangiamo e celebrare una festa.
15:24 Per questo mio figlio era morto, e ha fatto rivivere; era perduto, ed è stato ritrovato. 'E cominciarono a banchettare.
15:25 Ma il suo figlio maggiore si trovava nei campi. E quando è tornato e ha richiamato vicino alla casa, udì la musica e le danze.
15:26 E chiamò uno dei servi, e lui lo ha interrogato su ciò che queste cose significava.
15:27 Ed egli disse:: 'Tuo fratello è tornato, e tuo padre ha fatto ammazzare il vitello grasso, perché lo ha ricevuto in modo sicuro '.
15:28 Poi si indignò, e non era disposto ad entrare. Dunque, suo padre, uscire, cominciò a supplicarlo.
15:29 E in risposta, ha detto a suo padre: 'Ecco, Ti ho servito per tanti anni. E non ho mai trasgredito il tuo comandamento. E ancora, mi hai mai dato neppure un capretto, in modo che io possa festa con i miei amici.
15:30 Eppure, dopo questo tuo figlio tornato, che ha divorato la sua sostanza con le prostitute, avete ucciso il vitello grasso per lui. '
15:31 Ma egli disse:: 'Figlio, tu sei sempre con me, e tutto ciò che ho è tuo.
15:32 Ma era necessario a festa e alla gioia. Per questo tuo fratello era morto, e ha fatto rivivere; era perduto, ed è stato ritrovato. ' "