Ch 11 Matteo

Matteo 11

11:1 Ed è accaduto che, quando Gesù aveva completato istruzioni ai suoi dodici discepoli, è andato via da lì per insegnare e predicare nelle loro città.
11:2 Now when John had heard, in prison, about the works of Christ, sending two of his disciples, gli disse:,
11:3 "Sei tu colui che deve venire, or should we expect another?"
11:4 E Gesù, risponde, disse loro:: "Andate e riferite a Giovanni ciò che avete visto e udito.
11:5 The blind see, gli zoppi camminano, i lebbrosi sono guariti, udire i sordi, ancora una volta i morti risorgono, i poveri sono evangelizzati.
11:6 And blessed is he who has found no offense in me.”
11:7 Poi, after they departed, Jesus began to speak to the crowds about John: “What did you go out to the desert to see? A reed shaken by the wind?
11:8 So what did you go out to see? A man in soft garments? Ecco, those who are clothed in soft garments are in the houses of kings.
11:9 Then what did you go out to see? A prophet? Sì, Ti dico, and more than a prophet.
11:10 For this is he, of whom it is written: 'Ecco, I send my Angel before your face, who shall prepare your way before you.’
11:11 In verità vi dico:, tra i nati di donna, è sorto uno più grande di Giovanni il Battista. Tuttavia il più piccolo nel regno dei cieli è più grande di lui.
11:12 Ma dai giorni di Giovanni il Battista, fino ad oggi, il regno dei cieli ha subito violenza, e la violenta portarlo via.
11:13 Per tutti i profeti e la legge profetizzò, anche fino a Giovanni.
11:14 E se si è disposti ad accettare, egli è l'Elia, che deve venire.
11:15 Chi ha orecchi per intendere, oda.
11:16 Ma a che cosa devo paragonare questa generazione? E 'come i bambini che stando in piazza,
11:17 chi, gridando ai loro compagni, dire: 'Abbiamo giocato musica per voi, e non avete ballato. Noi lamentammo, e non avete pianto '.
11:18 Per Giovanni è venuto non mangiando né bevendo; e dicono, 'Ha un demonio.'
11:19 Il Figlio dell'uomo è venuto mangiando e bevendo; e dicono, 'Ecco, un uomo che mangia voracemente e che beve il vino, un amico di pubblicani e dei peccatori. »Ma alla sapienza è stata giustificata dai suoi figli".
11:20 Poi cominciò a rimproverare le città in cui molti dei suoi miracoli sono stati compiuti, perché ancora non si erano pentiti.
11:21 "Guai a voi, Chorazin! Guai a voi, Betsaida! Perché se i miracoli che sono state fatte in te era stato fatto in Tiro e Sidone, si sarebbero pentite, da tempo in cilicio e cenere.
11:22 Ancora veramente, Io vi dico, Tiro e Sidone saranno rimessi più di te, il giorno del giudizio.
11:23 E tu, Cafarnao, vuoi forse innalzata fino al cielo? Si deve scendere fino all'Inferno. Perché se i miracoli che sono state fatte in te fossero state fatte in Sodoma, forse sarebbe rimasta, anche a questo giorno.
11:24 Ancora veramente, Io vi dico, che il paese di Sodoma sarà perdonato più di quanto si, nel giorno del giudizio ".
11:25 A quel tempo, Gesù rispose e disse:: “Io ti riconosco, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai tenuto nascoste queste cose ai sapienti e prudenti, e le hai rivelate ai piccoli.
11:26 Sì, Padre, per questo era gradito prima di.
11:27 Tutto mi è stato dato dal Padre mio. E nessuno conosce il Figlio se non il Padre, né qualcuno sa il Padre se non il Figlio, e colui al quale il Figlio lo voglia rivelare.
11:28 Vieni da me, tutto quello che è stato appesantito il lavoro e, e io vi ristorerò.
11:29 Prendete il mio giogo sopra di voi, e imparate da me, che sono mite e umile di cuore; e troverete ristoro per le vostre anime.
11:30 Il mio giogo infatti è dolce e il mio carico leggero ".