È la Chiesa cattolica contro la scienza?

No, ovviamente no.

L'errore comune oggi è che la religione e la scienza sono naturalmente opposti gli uni agli altri.

Questa idea nasce dal pregiudizio anti-religioso del periodo illuminista nella 17esimo e 18esimo secoli, quando molti credettero uomo potesse scoprire la verità attraverso il metodo scientifico da solo. La gente veniva a fidarsi solo ciò che gli occhi potevano vedere nel mondo naturale; e negare l'esistenza del soprannaturale, perché non poteva essere provato in un laboratorio. In realtà, anche se, perché sia ​​la fede e la scienza coinvolgono la ricerca della verità e perché logicamente non ci può essere solo una verità-fede e la scienza sono necessariamente destinati a soddisfare, e quando applicato correttamente, entrambi dipendono ragione.

Lungi dall'essere il nemico della scienza si è a volte ritratta, la Chiesa cattolica è stata la sua più vera madrina. A causa dei suoi successi in astronomia, per esempio, 35 crateri sulla Luna sono stati chiamati in onore di preti cattolici (Thomas E. boschi, Come la Chiesa cattolica costruita civiltà occidentale, Regnery, 2005, p. 4). Molti pionieri scientifici, di fatto, quali Gregor Mendel, Louis Pasteur, e padre Georges-Henri Lemaître, il padre della teoria del Big Bang, erano cattolici.

astronomo polacco Niccolò Copernico era, anche. In 1543 Ha pubblicato La rivoluzione delle sfere celesti, in cui ha presentato la teoria dell'eliocentrismo: che il sole e non la terra (come si pensava) era il centro del sistema solare.

Può anche sorprendere coloro che hanno familiarità con la vicenda in seguito Galileo di apprendere che la ricerca di Copernico è stato interamente sostenuto dalla Chiesa, nella misura in cui ha dedicato La rivoluzione a Papa Paolo III. Per di più, Galileo inizialmente goduto favore della Chiesa come pure. A differenza di Copernico, anche se, ha commesso due errori cruciali: uno un errore della scienza, l'altra della religione.

Il suo errore scientifico ha coinvolto la sua promozione sconsiderato dell'eliocentrismo come verità, non la teoria, nonostante il fatto che l'evidenza empirica per esso al momento mancava. Il suo errore religiosa era la sua affermazione che le sue scoperte minato la verità della Sacra Scrittura. Anche se è comunemente assunto la Chiesa rimproverato Galileo per paura della scienza potrebbe briscola religione, in realtà la sua censura di lui ha sostenuto la correttezza del entrambi.

Il Medioevo sono stati chiamati “dark” dal concetto che rappresentano una carenza nell'apprendimento. Infatti, anche se, il sistema universitario è stato creato durante il Medioevo, dai centri monastici per l'apprendimento-dalla Chiesa, questo è. Nel modo di pensare cattolica, fede e ragione vanno insieme. Ciò deriva dalla convinzione della Chiesa che l'uomo, essendo il corpo e lo spirito, ha la capacità data da Dio di ragionare e di credere, a conoscere e ad amare. Quindi, mentre la Chiesa dà una certa priorità alla verità religiosa rivelata, lei sostiene inoltre che la verità può essere scoperta con l'uso dell'intelletto umano. Si può sapere che un progettista divino, se vorrai, esiste osservando l'intricata precisione dell'ecosistema terrestre, la straordinaria diversità di specie, o la bellezza di un tramonto.

La nostra fede nella creazione, inoltre, non ci vieta di accettare alcuni elementi delle diverse teorie dell'evoluzione, fino a quando non neghiamo verità consolidata della fede: cioè, l'esistenza di un Creatore, che ci ha fatti in modo univoco a sua immagine e somiglianza, e non da qualche bruto.

Evoluzione, certamente, è limitata dal fatto che, nella migliore delle ipotesi, si può solo dire che cosa è successo dopo la vita era già venuto, ma non può dire come è venuto. Considerando le prove del mondo naturale, anche i biologi atei di spicco, come ad esempio Richard Dawkins, hanno dovuto ammettere la probabilità di un'intelligenza superiore. Non volendo chiamare questa intelligenza “Dio,” però, Dawkins e altri si sono spinti fino a suggerire la vita terrena è stato seminato da alieni, riducendo sostanzialmente la nostra esistenza ad un esperimento in una capsula di Petri. (Chi ha creato il “alieni,” non dicono.)

La Chiesa, d'altra parte, vede tutta la persona-corpo umano così come lo spirito e proclama la dignità di entrambi.