Assunzione di Maria

Immagine della Morte della Vergine di Duccio di Buoninsegna

Morte della Vergine di Duccio di Buoninsegna

Il presupposto è la convinzione che Maria, al termine della sua vita terrena, è stato preso corpo e anima al cielo. È implicito in diversi passi della Scrittura, probabilmente più vividamente in Rivelazione 12, ed è stato creduto dai primi cristiani, come indicato dalle antiche liturgie e gli scritti. Forse la più grande prova storica dell'Assunta, anche se, è il fatto che nessun individuo o la comunità ha sempre sostenuto di possedere il corpo di Maria.1 Si può essere certi che aveva il corpo di Maria, di gran lunga il più esaltato dei santi, è rimasto sulla terra, i seguaci di Cristo sarebbe stato ben consapevole.

Ci capita di essere due convinzioni diverse per quanto riguarda il luogo di passaggio di Maria: uno che punta a Gerusalemme; l'altra a Efeso. Dei due, l'ex tradizione è più vecchio e meglio motivata. abbastanza interessante, un vuoto, la tomba del primo secolo è stato scoperto durante gli scavi presso il sito della sua morte a Gerusalemme 1972 (vedi Bellarmino Bagatti, Michael Piccirillo, e Albert Prodomo, O.F.M., Nuove scoperte presso la Tomba della Vergine Maria nel Getsemani, Gerusalemme: Franciscan Printing Press, 1975). Alcuni studiosi hanno messo in dubbio l'autenticità di questa tomba, dato che non è riferito a dai primi Padri che vivevano in Palestina, come ad esempio Cirillo di Gerusalemme (d. 386), Epifanio (d. 403), e Jerome (d. 420). Ma, come archeologa Bellarmino Bagatti ha sottolineato, la tomba di Maria fu generalmente evitato dai primi cristiani provenienti dal paganesimo, perché si trovava sulla proprietà dei giudeo-cristiani, chi “sono stati, se non considerati scismatici eretici” (ibid., p. 15). Per la stessa ragione, altri luoghi santi, come ad esempio il Cenacolo, non compaiono nei primi scritti sia (ibid.). Si ricorda inoltre che le forze del generale romano Tito cancellate Gerusalemme nell'anno 70, nascondendo luoghi sacri per l'ebraismo e il cristianesimo sotto le macerie. In 135, l'imperatore Adriano livellato di nuovo la città con il preciso scopo di costruire templi pagani in cima alle rovine di luoghi sacri. Lo spot di passaggio e altri luoghi sacri di Maria rimase perduto fino al quarto secolo, almeno quando l'imperatore Costantino il Grande a poco a poco ha cominciato a ripristinare i siti sacri del cristianesimo, a partire con il Santo Sepolcro a 336.] L'Assunzione fornisce un esempio di un discepolo di Cristo seguendo dopo di lui in una risurrezione corporea, indicando la realtà per la quale tutti i cristiani sperano. In definitiva, non attesta la sua santità, inoltre, ma per la santità di Gesù, sul cui conto ha ricevuto prerogative speciali.

Mentre è sempre stato creduto dai cristiani, Assunta è stata ufficialmente dichiarata un dogma della Chiesa Cattolica da Papa Pio XII nel 1950. Certamente si può vedere la sapienza amorevole di Dio per affermare risurrezione corporea di Maria al mondo a metà di un secolo che ha visto tante ingiustizie gravi contro la dignità della persona umana. Al momento della proclamazione del dogma, il mondo stava emergendo dagli orrori dei campi di sterminio nazisti e rapidamente avvicinando l'uccisione protetto stato del nascituro. La nobiltà della donna e la sua principale vocazione della maternità sono stati particolarmente aggrediti dalla società moderna, che si è concentrata disordinatamente sulla sua bellezza esteriore e ha cercato sempre di ridurre la sua ad un oggetto del desiderio. In netto contrasto con questi proclami di la cultura della morte, Maria Assunta dichiara la dignità della femminilità e del corpo umano, della persona umana, in modo potente.

Ascensione della Vergine di Albrecht Bouts

Ascensione della Vergine di Albrecht Bouts

Il dogma dell'Assunzione poggia su l'autorità della Chiesa per alimentare le pecore di Cristo (cf. Giovanni 21:15-17; Luke 10:16) e la promessa del nostro Salvatore che la Sua Chiesa deve insegnare la verità (cf. Giovanni 14:26; 16:13; Opaco. 16:18-19; 1 Tim. 3:15). Questa autorità infallibile si è sempre fidato di indovinare il vero insegnamento, quando le dispute sono aumentati tra i fedeli. Lo vediamo nella chiamata del Consiglio di Gerusalemme (Atti 15); nel cercare di Paolo Apostoli’ l'approvazione della sua predicazione molti anni dopo la sua conversione (Ragazza. 2:1-2); e nelle azioni dei Concili Ecumenici ultimi, che proclamò la divinità di Cristo in 325, la divinità dello Spirito Santo in 381, e la maternità divina di Maria in 431.

teologicamente, Il presupposto è strettamente correlata alla Concezione, in cui si afferma che Maria, per una grazia speciale di Dio, è stato risparmiato dalla macchia del peccato originale fin dal primo istante della sua esistenza. La sua libertà dal peccato è implicito nella promessa di Dio sulla caduta dell'uomo di porre inimicizia fra il diavolo e la Madre del Redentore (Gen. 3:15). Tornando ai tempi apostolici, la Chiesa ha venerato Maria come la nuova Eva, fedele compagna del nuovo Adamo. Proprio come la prima Eva ha creduto alle bugie di Satana, un angelo caduto, e rifiutando il piano di Dio ha portato il peccato e la morte nel mondo; così la nuova Eva ha creduto le verità di Gabriel, un Arcangelo, e cooperando con il piano di Dio portato salvezza e la vita nel mondo. Nel contemplare Maria come la nuova Eva, inoltre, ci rendiamo conto che nel orchestrare nostra redenzione, Dio in un modo sorprendentemente letterale invertito gli eventi della nostra caduta. Originariamente, per esempio, Adam è venuto prima; ed Eva è stata formata dalla sua carne. Nella redenzione, Maria, la Nuova Eva, è venuto prima; e Cristo, il Nuovo Adamo, è stata costituita dalla sua carne. casualmente, è per questo che nella Nuova Alleanza la donna e l'uomo erano madre e figlio, Non sposi come Adamo ed Eva erano stati.

Che Maria possedeva l'innocenza di Eva prima della caduta significa che era probabilmente esente da sua punizione: doglie e la morte corporale (cf. Gen. 3:16, 19; Rom. 6:23). Anche se non esonerato da queste cose del tutto, però, è opportuno almeno questo grazie straordinarie lei è stata data durante il parto e nella morte.2

Incoronazione della Vergine di Gentile da Fabriano

Corontion of the Virgin by Gentile da Fabriano

Come l'aumento dei corpi dei santi dopo la Crocifissione (cf. Opaco. 27:52), l'Assunzione è un precursore della risurrezione corporale di fedeli nel giorno del giudizio, quando saranno “raggiunto … tra le nuvole per incontrare il Signore nell'aria;” (1 Ts. 4:17).3 La Bibbia non si oppone al concetto di assunzione corporea al cielo. nella Scrittura, Enoc ed Elia sono ripresi corporea al cielo (cf. Gen. 5:24; 2 kg. 2:11; avere. 11:5). E 'vero che la Bibbia non afferma esplicitamente che Maria è stata assunta. Tuttavia per lo stesso motivo, la Bibbia non nega o contraddice sua Assunzione.4 Per di più, mentre un conto diretta dell'Assunta non si trova nella Scrittura, si può dedurre da alcuni passaggi riguardanti l'Arca dell'Alleanza, un tipo di Maria. L'Arca era di legno incorruttibile e rivestì d'oro puro a causa della santità degli oggetti è stato progettato per trasportare allo stesso modo (cf. Ex. 25:10-11); Allo stesso modo la Vergine era dotato di purezza e incorruttibilità spirituale e fisica in preparazione che porta il Figlio di Dio. Quel corpo incorrotto di Maria, l'Arca della Nuova Alleanza, sarebbe stata presa in cielo è indicato in Salmo 132:8, quali Stati, “Sorgere, Signore, e andare al tuo luogo di riposo, tu e l'Arca della tua forza.” Che l'Arca Vecchio Patto misteriosamente scomparso, a un certo punto della storia prefigura della Madonna Assunta pure.5 Il vaso sacro è rimasto nascosto per secoli, fino a quando l'apostolo Giovanni intravide in cielo, mentre descrive in Rivelazione: “Poi il tempio di Dio in cielo fu aperto, e l'arca del suo patto è stato visto nel suo tempio … . E un segno grandioso apparve nel cielo, una donna vestita di sole, con la luna sotto i suoi piedi e sul suo capo una corona di dodici stelle” (11:19, 12:1). visione di Giovanni della Madre del Redentore, dimora corporalmente in paradiso è la cosa più vicina che abbiamo a un testimone oculare dell'Assunta. Egli continua a spiegare che era stata assunta in cielo dopo l'Ascensione del Signore. “Il suo bambino,” dichiara, “è stato rapito verso Dio e verso il suo trono, e la donna fuggì nel deserto, dove ha un luogo preparato da Dio, in cui essere nutrita per milleduecento sessanta giorni” (12:5-6). Allo stesso modo, dice, “La donna è stata data le due ali della grande aquila affinché se ne volasse dal serpente nel deserto, al luogo dove deve essere alimentato per un tempo, e tempi, e metà di un tempo” (12:14).6

I primi scritti esistenti sul presupposto sono vari testi apocrifi e pseudoepigraphical, che rientrano sotto il titolo generale della il passaggio della Vergine Maria o Passando di Maria. Il più antico di questi, che si ritiene sia stato composto durante il secondo secolo da Leucio Karinus, discepolo di Giovanni, è pensato per essere basata su un documento originale di epoca apostolica, che non più esistente è.7

convinzione della Chiesa primitiva che la Vergine era incorrotto nel corpo e nell'anima supporta implicitamente l'Assunzione. l'anonimo Lettera a Diogneto (cf. 125), per esempio, si riferisce a lei come una vergine che non può essere ingannato.8 Infatti, molti scrittori antichi, in particolare Santi Giustino Martire (d. ca. 165) e Ireneo di Lione (d. ca. 202), contrastato Maria nella sua fedeltà a Eva nel suo peccato. San Ippolito di Roma (d. 235), uno studente di Ireneo, rispetto la carne di Maria al “legno incorruttibile” dell'Arca (Commento al Salmo 22). Il Sotto Thy preghiera, composta in circa la metà del terzo secolo, chiama Maria “solo pura e sola benedetta.”

A Saint Ephraim i siriani di Inni sulla Natività, dalla metà del IV secolo, utilizzando immagini che ricorda Rivelazione 12:4, Maria sembra predire il trasporto del suo corpo in cielo, detto, “La bambina che porto mi ha portato … . Si chinò suoi pignoni e ha preso e mi ha messo tra le sue ali e si librò nell'aria” (17:1). In 377, San Epifanio di Salamina ha scritto, “Come sarà santa Maria non possedere il regno dei cieli con la sua carne, dal momento che non era libertina, né dissoluta, né ha mai commettere adulterio, e dal momento che non ha mai fatto nulla di male per quanto riguarda le azioni carnali sono interessati, ma è rimasto in acciaio?” (Panarion 42:12). Alcuni hanno suggerito che non avrebbe potuto creduto Assunta dal momento che parla qui di ingresso del corpo di Maria in cielo al futuro. Eppure, ha osservato in seguito nello stesso documento, “Se lei è stato ucciso, … poi ha ottenuto la gloria insieme ai martiri, e il suo corpo … abita tra coloro che amano il riposo dei beati” (ibid. 78:23; corsivo è mio). Speculare sulla sua morte, ha continuato a dire che o

è morta o non è morta, … fu sepolta o non è stato sepolto. … Scrittura è semplicemente in silenzio, a causa della grandezza del prodigio, in modo da non colpire la mente dell'uomo con stupore eccessivo. …

Se la santa Vergine è morto ed è stato sepolto, sicuramente il suo dominio è accaduto con grande onore; il suo fine è stato più puro e coronata da virginit. …

O lei ha continuato a vivere. Per, a Dio, non è impossibile a fare tutto ciò che vuole; d'altra parte, nessuno sa esattamente quello che la sua fine era (ibid. 78:11, 23).

Che Epifanio non conosceva i dettagli della morte di Maria è perfettamente comprensibile–I cristiani ancora non si conoscono i dettagli di esso ed è probabile che gli Apostoli stessi non sapevano neanche, per il suo corpo è stato preso dal di dentro una tomba chiusa.9 A differenza di altri primi scrittori, però, Epifanio evitato inventando i dettagli per se stesso. Anche se non sapeva esattamente ciò che era accaduto, lui sapeva, alla luce della santità perfetta di Maria, che il suo passaggio doveva essere stato miracoloso–qualcosa che avrebbe “colpire la mente dell'uomo con stupore eccessivo”–e che non poteva essere rimasta nella tomba. “Nell'Apocalisse di Giovanni,” egli ha anche osservato, “si legge che il drago si scagliò contro la donna che aveva dato alla luce un figlio maschio; ma le ali di un'aquila è stata data alla donna, e lei volò nel deserto, dove il drago non ha potuto raggiungere la sua. Questo potrebbe essere accaduto nel caso di Maria (Rev. 12:13-14)” (ibid. 78:11).

All'inizio del quinto secolo, o prima, la festa della Commemorazione di Maria–questo è, la commemorazione della sua morte–è stato introdotto nella liturgia orientale, collocandola tra le più antiche di feste ufficiali della Chiesa.10 Intorno all'anno 400, Crisippo di Gerusalemme ha commentato Salmo 132, “L'Arca veramente regale, la più preziosa Arca, è stata la sempre vergine Theotokos; l'Arca, che ha ricevuto il tesoro di tutta la santificazione” (su Salmo 131(132)).

Uno scrittore ortodosso da questo stesso periodo di tempo, che opera sotto la pseudonimo di San Melitone di Sardi, un quasi contemporaneo di Leucio, lui rimproverato per aver “corrotto il testo più antico esponendo le sue idee personali, che non sono d'accordo con l'insegnamento degli apostoli” (Bagatti, et al., p. 11). Questo autore ha cercato di ristabilire il vero conto dell'Assunta, che egli presunta Leucio aveva “corrotto con una penna il male” (Il passaggio della Santa Vergine, Prologo).

In circa 437, San Quodvultdeus identificato la donna in Rivelazione 12 come la Beata Vergine, notando, “Nessuno di voi ignora (il fatto) che il drago (nell'Apocalisse dell'apostolo Giovanni) è il diavolo; sa che la Vergine Maria significa, quella casta, che ha dato alla luce la nostra testa casta” (terzo Omelia 3:5).

In circa la metà del V secolo, San Esichio di Gerusalemme ha scritto, “L'Arca della tua santificazione, Theotokos Vergine sicuramente. Se tu sei la perla allora lei deve essere l'Arca” (Omelia su Santa Maria, Madre di Dio). In giro per 530, Œcumenius ha detto di Rivelazione 12, “Giustamente non la visione il suo show in cielo e non sulla terra, come puro nell'anima e nel corpo” (Commento alla Apocalpyse). Scrivendo dell'Assunta verso la fine del VI secolo, San Gregorio di Tours (a differenza di Epifanio) non evitare i dettagli incidentali del incroci storia. “Ed ecco,” ha scritto Gregory, “ancora una volta il Signore si presentò (Apostoli); il santo corpo (di Maria) essendo stata ricevuta, Egli comandò che essere preso in una nuvola in paradiso” (Otto libri di Miracoli 1:4).

I critici degli insegnamenti mariani della Chiesa hanno fatto gran parte al fatto che i conti più antichi conosciuti dell'Assunzione si trovano in scritti apocrifi, e che i Padri della Chiesa non ha parlato di esso prima della fine del quarto secolo.

È anche vero, però, che i Padri non sembravano per correggere la fede nella dell'Assunta; semplicemente rimasti in silenzio sulla questione–una presa di posizione senza precedenti se si trattasse di un insegnamento eretica, soprattutto data la sua diffusione tra i fedeli. È improbabile, davvero, che il concetto di assunzione di Maria, che sostiene la sacralità del corpo umano, potrebbe aver avuto origine tra i gnostici, dato che hanno denunciato il corpo e tutte le cose fisiche. Gli Apocrifi, di fatto, spesso non erano opera di eretici, ma dei cristiani ortodossi che cercano di imporre dettagli su eventi reali della vita di Cristo e dei Santi che sarebbero invece avvolta nel mistero. Mentre apocryphists impreziositi la storia dell 'Assunzione, che non ha inventato essa. Il fatto che il incroci esisteva praticamente in tutto il mondo cristiano, apparendo in più lingue, tra cui l'ebraico, Greco, latino, copta, siriaco, etiopica, e arabo, dimostra la storia di assunzione di Maria è universalmente diffuso nei primi secoli e, dunque, di origine apostolica.

Mentre la Chiesa è sempre stata consapevole del pericolo di fare affidamento su opere di carattere spurio, non si può negare che i kernel di verità prevalgono in molte di queste opere. Richiamare, per esempio, che San Giuda si riferisce alla Assunzione di Mosè e Prima Enoch nel suo Nuovo Testamento Lettera (vedere Jude 1:9, 14 FF.). Origine saggiamente osservato:

Non siamo a conoscenza che molti di questi scritti segreti sono stati prodotti dagli uomini, famosi per la loro iniquità. … Dobbiamo quindi fare attenzione ad accettare tutti questi scritti segreti che circolano sotto il nome di santi … perché alcuni di loro sono stati scritti per distruggere la verità della nostra Scrittura e di imporre un falso insegnamento. D'altra parte, non dobbiamo assolutamente respingere scritti che potrebbero essere utili nel mettere in luce la Scrittura. E 'un segno di un grande uomo di ascoltare e svolgere il consiglio della Scrittura: “Esaminate ogni cosa; trattenere ciò che è buono” (1 Ts. 5:21) (I commenti a Matteo 28).

In 494, Papa San Gelasio, cercando di guardia i fedeli contro l'influenza potenzialmente corruttrice dei numerosi scritti religiosi di paternità discutibile che affliggeva il mondo cristiano, ristampato l'elenco dei libri canonici redatto dal suo predecessore, Papa San Damaso, accoppiato con un lungo catalogo di libri extra-bibliche accettabili e non accettabili.

Gli oppositori della Chiesa hanno fatto una questione di fatto che uno scritto apocrifo sull'Assunzione è incluso tra i libri proibiti in Gelasio’ decre, ma il Papa ha condannato un conto apocrifa dell'Assunta, certamente, e non l'Assunzione in sé.

racconti apocrifi di altre credenze ortodosse sono ugualmente condannati nel decreto–il Protovangelo di Giacomo, per esempio, si occupa della Natività; e il Atti di Pietro si occupa di attività missionaria di Pietro e il martirio a Roma. Ancora più al punto, gli scritti di Tertulliano sono vietate, anche se i suoi scritti, per esempio, semplicemente intitolato Battesimo e Pentimento, difendere la posizione ortodossa su questi argomenti. fa Gelasio’ condanna di questi libri ammontano al rifiuto del battesimo e il pentimento, poi, o ha a che fare più con una questione di carattere di Tertulliano?

Chiaramente, la messa al bando di un libro in decreto gelasiano non si può dire di essere un rifiuto all'ingrosso della materia oggetto del libro o contenuti. In molti casi, più borse di studio sarebbe necessario da parte della Chiesa per vagliare gli elementi veramente dannosi da questi libri. Nel frattempo, ponendoli sotto il divieto è stato prudente data l'incertezza che li circonda.11

Per coloro che cercano di trovare nella decreto gelasiano qualche compromesso dell'infallibilità del Papa, si precisa che il divieto di un libro non ha nulla a che fare con l'infallibilità del Papa in quanto si tratta semplicemente di un provvedimento disciplinare, non collegato con la definizione del dogma. Dalla natura, un provvedimento disciplinare è soggetto a cambiamento. Si trova nel luogo solo fino a quando esiste la minaccia; una volta che la minaccia è passata, la censura è sollevata. In questo caso particolare, come il canone della Bibbia è cresciuto in accettazione della minaccia rappresentata dal Apocrifi scemato e il divieto è diventato obsoleto.

  1. Questa è la prova straordinaria infatti dato propensione del cristianesimo per la conservazione e venerare le reliquie sante–una pratica che risale ai primi tempi della fede come la Martirio di san Policarpo, composta a metà del secondo secolo, Spettacoli.
  2. Mentre i cattolici hanno tradizionalmente creduto Maria fu esentata da doglie, si è supposto che lei ha effettivamente sofferto la morte in modo da conformarsi perfettamente a suo figlio, che se la morte accettato senza peccato (cf. Phil. 2:5 FF.). Nel definire il dogma dell'Assunzione, Pio XII evitato dire per certo che lei era morta, limitandosi ad affermare che aveva “completato il corso della sua vita terrena” (Munificentissimus Deus 44).
  3. Il Catechismo della Chiesa Cattolica insegna, “L'Assunzione della Vergine è una singolare partecipazione alla risurrezione del suo Figlio e un'anticipazione della risurrezione degli altri cristiani … . Già partecipa alla gloria della risurrezione del suo Figlio, anticipando la risurrezione di tutte le membra del suo Corpo” (966, 974).
  4. Ci sono altri eventi significativi nella vita della Chiesa apostolica che vengono omessi dal Nuovo Testamento come pure, come ad esempio il martirio di Pietro e Paolo, e la distruzione di Gerusalemme da parte delle legioni romane nel corso dell'anno 70. Secondo Frammento muratoriano, composta a Roma nella seconda parte del secondo secolo, Luca incluso solo nel Atti degli Apostoli eventi a cui aveva assistito con i propri occhi. Che Luca evitato scrittura di cose che non aveva visto ci aiuta a comprendere il motivo per cui l'ipotesi non è stata registrata, per essa è avvenuta all'interno di una tomba. Diversamente l'ascensione del Signore, un evento pubblico visto da molti, Assunta non ha avuto testimoni oculari.
  5. Seconda Maccabei 2:5 dice che Geremia sigillato l'Arca in una grotta sul Monte Nebo prima dell'invasione babilonese di Gerusalemme nel 587 a.C.. (cf. 2 kg. 24:13, et al.).
  6. Protestantesimo tende a Vedi questa donna sia come figura simbolica di Israele o della Chiesa (cf. Gen. 37:9). Cattolicesimo accetta queste interpretazioni, ma li estende da includere in un modo specifico Mary, l'incarnazione del popolo di Dio. Israele portava Cristo in senso figurato; Maria gli diede letteralmente. In commentando questo passo, San Quodvultdeus (d. 453), il vescovo di Cartagine e un discepolo di Sant'Agostino, ha scritto che Maria “anche incarnato in se stessa una figura della santa chiesa: cioè, come tenendo un figlio, è rimasta vergine, in modo che la chiesa nel tempo porta i suoi membri, eppure non perde la sua verginità” (Terzo Omelia sul Credo 3:6; vedi anche Clemente di Alessandria, Istruttore dei bambini 1:6:42:1).

    Il motivo del popolo di Dio in fuga “sulle ali di un'aquila” in un luogo di rifugio si possono trovare in tutto il Vecchio Testamento (vedere Ex. 19:4; Ps. 54 (55):6-7; È un. 40:31, et al.). promessa di Dio “fuga nel deserto” è profondamente soddisfatta l'Assunzione, Mary essendo il rappresentante per eccellenza del suo popolo.

    I riferimenti simbolici Rivelazione 12 per una durata di tempo, “milleduecento sessanta giorni” e “per un periodo, e tempi, e metà di un tempo” (6, 14), può rappresentare il periodo di persecuzione, che la Chiesa resisterà, prima della seconda venuta di Cristo.

    Versetto 12:17 dice il diavolo, infuriato per la fuga della donna, esporre “per far guerra contro il resto della sua discendenza, su coloro che osservano i comandamenti di Dio e dare testimonianza a Gesù.” Che i seguaci di Cristo sono considerati “il resto della sua discendenza” sostiene proposito della Chiesa per Maria come Madre di tutti i cristiani (cf. È un. 66:8; Giovanni 19:26-27).

  7. Mentre un tempo la incroci è stato pensato per essere non prima origine del quarto secolo, certi termini teologici utilizzati nella Leucio’ documento confermare un'origine sia nel secondo o terzo secolo (Bagatti, et al., p. 14; Bagatti riferimento proprie opere, S. Pietro nella “Dormitio Mariae,” pp. 42-48; Ricerche sulle tradizioni della morte della Vergine, pp. 185-214).
  8. Il testo attuale legge: “Se si tiene l'albero della (conoscenza) e cogliere i suoi frutti, sarete sempre incontro a delle cose che sono desiderabili agli occhi di Dio, cose che il serpente non può toccare e l'inganno non può contaminarlo. Poi Eva non è sedotto, ma una Vergine viene trovato affidabile” (Lettera a Diogneto 12:7-9). Per quanto riguarda questo passaggio, Cyril c. commenti Richardson, “E 'abbastanza chiaro che l'autore si propone di indicare il contrasto patristica comune … tra Eva, la madre disobbedienti della morte, e Maria, la madre obbedienti della vita, nel qual caso la Parthenos del testo sarà la beata Vergine Maria” (Padri paleocristiane, New York: Collier Books, 1970, p. 224, n. 23). Hilda Graef ha concordato, detto, “Sembra quasi come se Maria fosse chiamato Eva, senza ulteriori spiegazioni” (Maria: Una storia di dottrina e devozione, vol. 1, New York: Sheed e Ward, 1963, p. 38).
  9. In contrasto con la incroci account, che sostiene gli Apostoli assistito corpo di Maria di essere trasportati al cielo, c'è una tradizione che è morta nel gennaio 18 (Tobi 21), ma che il suo sepolcro vuoto non è stato scoperto fino 206 giorni dopo agosto 15 (Mesore 16) (vedi Graef, Maria, vol. 1, p. 134, n. 1; l'autore fa riferimento Dom Capelle, Giornali Teologica Lovanienses 3, 1926, p. 38; M r. Giacomo, Il Nuovo Testamento apocrifo, 1924, pp. 194-201).
  10. La festa della Natività (cioè, Natale) è stato istituito agli inizi del IV secolo, durante il regno di Costantino. La festa dell'Ascensione è stata fondata nel V secolo, essendo stato originariamente inclusi nella festa di Pentecoste.
  11. In questo modo, la Chiesa ricorda la madre che proibisce i suoi figli per guardare un particolare show televisivo fino a che non ha avuto la possibilità di vedere lo spettacolo e giudicare il suo contenuto per se stessa. La Chiesa ha sempre sbagliato sul lato della cautela in materia esigenti di fede e morale. Considera che, più recentemente, Santi Teresa d'Avila (d. 1582) e Giovanni della Croce (d. 1591), ora venerato come Dottori della Chiesa, sono stati interrogati dall'Inquisizione sul sospetto di eresia. Allo stesso modo, il diario di Santa Faustina Kowalska (d. 1938), Divina Misericordia in My Soul, era un tempo rifiutato come eterodossa dai teologi della Chiesa, ma successivamente ottenuto l'approvazione ufficiale sotto Papa Giovanni Paolo il Grande. rivelazioni di Faustina trovato nel diario, di fatto, hanno portato alla istituzione della festa della Divina Misericordia, ormai universalmente celebrata nella Chiesa.