100 – 150 AD

100 - San Giovanni, ultimo degli Apostoli, muore

107 - Sant'Ignazio, Vescovo di Antiochia e discepolo degli apostoli Pietro e Giovanni, scrive lettere a varie comunità cristiane

Egli scrive della divinità di Cristo, la presenza reale di Cristo nell'Eucaristia, la verginità di Maria, la gerarchia a tre livelli dei vescovi, presbiteri, e diaconi, e il primato della Chiesa di Roma. Troviamo anche il primo uso documentato del titolo di "Chiesa cattolica":

Lettera agli Efesini (verginità di Maria):

19:1 "La verginità di Maria, il suo parto, e anche la morte del Signore, erano nascosti dal principe di questo mondo:misteri -tre gran voce proclamate, ma battuto nel silenzio di Dio ".

Lettera ai Smirnesi (Presenza reale di Cristo nell'Eucaristia; gerarchia; primo uso del titolo di "Chiesa cattolica"):

7:1 "Prendere atto di tali [cioè, il docetisti / gnostici] che avere opinioni eterodosse sulla grazia di Gesù Cristo, che è venuto a noi, e vedere come contrario le loro opinioni sono per la mente di Dio. … Essi si astengono dall'Eucaristia e dalla preghiera, perché non confessano che l'Eucaristia è la carne del nostro Salvatore Gesù Cristo, Carne che ha sofferto per i nostri peccati e che il Padre, nella sua bontà, alzato di nuovo. Essi che negano il dono di Dio periscono nelle loro dispute. Sarebbe meglio per loro avere amore, in modo che essi possano rialzarsi. …

8:1-2 "Fuggite dallo scisma come fonte di malizia. Si dovrebbe seguire tutte vescovo come Gesù Cristo ha fatto il Padre. Seguire, anche, il presbiterio, come si farebbe con gli apostoli; e rispettare i diaconi come si farebbe con la legge di Dio. Nessuno deve fare tutto ciò che ha a che fare con la Chiesa, senza l'approvazione del vescovo. Si dovrebbe considerare che Eucaristia come valido che viene celebrata sia dal vescovo o da qualcuno che autorizza [cioè, un presbitero]. Dove il vescovo è presente, vi diamo la congregazione si riuniscono, così come dove Gesù Cristo è, vi è la Chiesa cattolica ".

Lettera ai Romani (divinità di Cristo; primato della Chiesa di Roma):

Indirizzo: "Ignazio, chiamato anche Teoforo, alla Chiesa che ha trovato la misericordia nella grandezza del Altissimo Padre e in Gesù Cristo, Il suo unico Figlio; alla Chiesa amata e illuminata dopo l'amore di Gesù Cristo, Il nostro dio, dalla volontà di Colui che ha voluto tutto ciò che è; alla Chiesa anche che detiene la presidenza, nella posizione del paese dei Romani, degna di Dio, degno di onore, degno di benedizione, degno di lode, degno di successo, degno di santificazione, e, perché si tiene la presidenza in amore, che prende il nome di Cristo e prende il nome dal Padre. ...

3:1 "Avete invidiato nessuno, ma gli altri ti hanno insegnato. Io desidero solo che quello che hai ingiunto nelle istruzioni possono rimanere in vigore. "

144 - Papa San Pio I condanna gli insegnamenti di Marcione

150 - Affresco nella Catacomba di Santa Priscilla a Roma, raffigura la Vergine Maria e il Bambino con una cifra che si ritiene essere il profeta Isaia

150 - Hermas, fratello di Papa Pio, scrive di battesimo della rinascita, Matrimonio, e della Penitenza (Il pastore)

150 - San Giustino Martire scrive della Santissima Trinità, rinascita battesimale, il sacrificio eucaristico, e Maria come la nuova Eva.

Prima Apologia (Santa Trinità; rinascita battesimale):

13 "Noi dimostrare che lo adoriamo ragionevolmente; poiché abbiamo appreso che Egli è il Figlio del vero Dio stesso, che ha conseguito un secondo posto, e lo Spirito di profezia un terzo. Per questo ci accusano di follia, dicendo che noi attribuiamo ad un uomo crocifisso un secondo posto al Dio immutabile ed eterna, il Creatore di tutte le cose: ma sono ignoranti del mistero che qui sta. …

61 "Tutti coloro che sono convinti e credere che ciò che si insegna e dicono è vero, e si impegnano a essere in grado di vivere di conseguenza, sono incaricati di pregare e supplicare Dio con il digiuno, per la remissione dei loro peccati che sono passato, abbiamo pregando e digiunando con loro. Poi si sono portati da noi dove c'è acqua, e vengono rigenerati nello stesso modo in cui siamo stati stessi rigenerati. Per, in nome di Dio, Padre e Signore dell'universo, e del nostro Salvatore Gesù Cristo, e dello Spirito Santo (cf. Opaco. 28:19), che poi ricevono il lavaggio con acqua. Per Cristo ha anche detto, 'A meno che non si nasce di nuovo, Non si può entrare nel regno dei cieli ' (Giovanni 3:3)."

Dialogo con l'Ebreo Trifone (Sacrificio eucaristico; Maria come la nuova Eva):

41 [Justin:] "'Anche, signori,' Ho detto, 'L'offerta di farina di grano raffinata, che è stato prescritto da offrire a nome di coloro purificato della lebbra era un tipo del Pane eucaristico, la celebrazione di cui il nostro Signore Gesù Cristo prescritto in memoria della passione Egli ha sofferto per conto di quegli uomini che sono state lavate nelle loro anime di ogni male. … Inoltre, come ho detto prima, per quanto riguarda i sacrifici che all'epoca offriva, Dio parla attraverso Malachias, uno dei dodici [minori profeti], Come segue: "Non ho alcun piacere in voi, dice il Signore; e non accetterò i vostri sacrifici dalle vostre mani; dal sorgere del sole fino al suo ambiente, il mio nome è stato glorificato in mezzo ai pagani; e in ogni luogo è offerto incenso nel mio nome, e un'offerta pulita: perché grande è il mio nome fra le genti, dice il Signore; ma si profanate " (tempo. 1:10-12). Si tratta dei sacrifici offerti a Lui in ogni luogo da noi, Gentili, questo è, del Pane eucaristico e allo stesso modo della coppa dell'Eucaristia, che Egli parla in quel momento; E dice che ci glorificare il suo nome, mentre lo profanate. …

100 [Justin:] " '[Gesù] si è fatto uomo dalla Vergine in modo che il corso che è stata presa per la disobbedienza in principio attraverso l'agenzia del serpente, potrebbe essere anche il corso stesso con il quale si sarebbe messo giù. per Eve, una vergine e senza macchia, concepito la parola del serpente, e il foro disobbedienza e la morte. Ma la Vergine Maria ricevette la fede e la gioia quando l'angelo Gabriele annunciò a lei la lieta novella che lo Spirito del Signore sarebbe venuto su di lei e la potenza dell'Altissimo l'avrebbero passare in secondo piano, ragion per cui il Santo nascere di lei è il Figlio di Dio. E lei rispose:: "Avvenga di me secondo la tua parola" (Luke 1:38).' "