Ch 6 Matteo

Matteo 6

6:1 "Fai attenzione, affinché non si esegue la tua giustizia davanti agli uomini, per essere visti da loro; altrimenti non avrete ricompensa presso il Padre vostro, che è nei cieli.
6:2 Dunque, Quando fai l'elemosina, non si sceglie di suonare la tromba davanti voi, come fanno gli ipocriti nelle sinagoghe e nelle città, in modo che possano essere onorati dagli uomini. In verità vi dico:, hanno ricevuto la loro ricompensa.
6:3 Quando invece tu fai l'elemosina, non sappia la tua sinistra ciò che fa la tua destra,
6:4 perché la tua elemosina si faccia in segreto, e tuo padre, che vede nel segreto, ti ricompenserà.
6:5 E quando pregate, Non si dovrebbe essere come gli ipocriti, che amano stando ritti nelle sinagoghe e negli angoli delle piazze per pregare, in modo che possano essere visti dagli uomini. In verità vi dico:, hanno ricevuto la loro ricompensa.
6:6 Ma tu, quando pregate, entrare nella tua stanza, e dopo aver chiuso la porta, prega il Padre tuo nel segreto, e tuo padre, che vede nel segreto, ti ricompenserà.
6:7 E quando la preghiera, non scegliere molte parole, come fanno i pagani. Per pensano che con il loro eccesso di parole che potrebbero essere ascoltati.
6:8 Dunque, non si sceglie di imitarli. Per il Padre vostro sa quali possano essere le vostre esigenze, ancor prima che gliele chiediate.
6:9 Dunque, sarai pregare in questo modo: Nostro padre, che è nei cieli: Possa il tuo nome sia santificato.
6:10 Venga il tuo regno. La tua volontà sia fatta, come in cielo, così anche in terra.
6:11 Dacci oggi il nostro pane che sostiene la vita.
6:12 E rimetti a noi i nostri debiti, come anche noi li rimettiamo ai nostri debitori.
6:13 E noi non indurre in tentazione. Ma liberaci dal male. Amen.
6:14 Perché se perdonerete agli uomini le loro colpe, il Padre vostro celeste perdonerà anche a voi le vostre offese.
6:15 Ma se non perdonerete uomini, neppure il Padre vostro perdonerà i vostri peccati.
6:16 E quando digiunate, non si sceglie di diventare cupo, come gli ipocriti. Per essi alterano le loro facce, in modo che il loro digiuno può essere evidente per gli uomini. In verità vi dico:, che hanno ricevuto la loro ricompensa.
6:17 Ma, come per voi, quando digiuni, profumati la testa e lavati il ​​volto,
6:18 in modo che il digiuno non sarà evidente agli uomini, ma al Padre tuo, che è nel segreto. E tuo padre, che vede nel segreto, ti ricompenserà.
6:19 Non scegliere di memorizzare fino tesori sulla terra: dove la ruggine e la tignola consumano, e dove i ladri scassinano e rubano.
6:20 Anziché, accumulatevi tesori in cielo: dove né ruggine né tignola consuma, e dove i ladri non scassinano e non rubano.
6:21 Perché dove è il vostro tesoro, v'è anche il tuo cuore.
6:22 La lampada del tuo corpo è il tuo occhio. Se il tuo occhio è sano, tutto il corpo sarà pieno di luce.
6:23 Ma se il tuo occhio è stato danneggiato, tutto il corpo si oscurerà. Se dunque la luce che è in te è tenebra, quanto grande sarà che il buio sia!
6:24 Nessuno è in grado di servire due padroni. Per entrambi si avrà l'odio per quello, e amerà l'altro, o lui perseverare con quella, e disprezzerà l'altro. Non potete servire Dio e la ricchezza.
6:25 E così vi dico:, non essere in ansia per la vostra vita, su ciò che si mangia, né per il vostro corpo, da quello che indosserete. Non è la vita più del cibo, e il corpo più del vestito?
6:26 Considerare gli uccelli del cielo, come non seminano, né raccogliere, né ammassano nei granai, eppure il Padre vostro celeste li nutre. Sei non di valore molto più grande di quello che sono?
6:27 E chi di voi, pensando, è in grado di aggiungere un'ora sola alla sua statura?
6:28 E come per l'abbigliamento, perché sei in ansia? Considerate i gigli del campo, come crescono; essi non lavoro né tessere.
6:29 Ma io vi dico:, che neanche Salomone, in tutta la sua gloria, , vestiva come uno di loro.
6:30 Quindi, se Dio veste così l'erba del campo, che è qui oggi, e gettati nel forno di domani, quanto più si cura di te, O poco nella fede?
6:31 Dunque, non si sceglie di essere ansioso, detto: ‘Che cosa mangeremo, e che cosa berremo, e con quello che ci vestiremo?'
6:32 Per i pagani tutte queste cose. Eppure il Padre vostro sa che avete bisogno di tutte queste cose.
6:33 Dunque, Cercate prima il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in aggiunta pure.
6:34 Dunque, non essere in ansia per il domani; per il giorno futuro sarà ansioso per sé. Sufficiente a ciascun giorno il suo male.”