Ch 6 Atti

Atti di l'Apòstuli 6

6:1 In quelli ghjorni,, cum'è u numeru di discepuli fù più numarosi, ci mannu un accumencia di li greci contru i Ebrei, perchè u so vèduve stati cotti cù u disprezzu à u servìziu cutidianu.
6:2 E accussi i dòdeci, chiacchiari assemi a folla di i so discìpuli, dissi: "Ùn Hè fiera per noi di lascià daretu à u Verbu di Diu, à u sirviziu di i toli dinù.
6:3 dunque, Gianfranco, circà à mezu à voi di e sette omi di bona tistimunianza, pienu di u Spìritu Santu, è cù saviezza, qual'è no pò mintuveghjani più di stu travagliu.
6:4 ma in verità, noi sarà cuntinuà a prighera è in u ministeru di u Verbu. "
6:5 È u pianu cunfortanu u web multitùdine. È si scigghiu Stephen, un omu pienu di fede è cu lu Spiritu Santu, e Filippu e Nicanori e Timoteu è Timon è Parmena è Nicolas, una nova ghjunta da a Antiochia.
6:6 Quessi si misiru davanti à l 'ochji di u Apòstuli, e preganu, ch'elli impostu e mani nantu à elli.
6:7 È a Parolla di u Signore fù più numarosi, è u numaru di discepuli in Ghjerusalemme, fù multiplicate tantìssimu. È ancu un grande gruppu di li parrini eranu ubbidienti a fede.
6:8 Allora Stephen, pienu di grazia è fortitude, mostri signali e miraculi à mezu à a ghjente.
6:9 Ma certi sò, da a sinagoga, di l 'accussì-chiamatu libertini, è di u Cyrenians, è di u Alexandrians, è di quelli chì eranu da Cilicia è l 'Asia s'arrizzò è stati litichendu cun Stephen.
6:10 Ma ch'elli ùn era in gradu di risistiri a saviezza, è u Spìritu cu ch'ellu parlava.
6:11 Allora tèndeli omi chì eranu à sustennu ca si cci avìanu intesu e parolle di parlà di i'mpiu contru à Mosè è contru à Diu.
6:12 È cusì ùn si move, su lu populu è l'anziani è i scribi. E nivicari nsemmula, ch'elli ci pigliatu è purtò à u tribunale.
6:13 È si stalla fàusi, chì disse:: "Stu 'omu ùn sarà a parrari e parolle contru à u locu sacru è u drittu.
6:14 Per avemu intesu u dicendu chi sta Ghjesù di Nazaretta vi arruvinà stu locu, è vi canciari la tradizzioni, chi Mosè trasmissu di nuatri. "
6:15 È tutti quelli chì eranu à pusà à u tribunale, girannu fissu, vistu u so visu, cum'è s'ellu si era divintatu u visu di una Angel.